[Napoli] Corteo per il lavoro dei lavoratori Astir e dei disoccupati

Stamattina, 10 settembre, circa 400 tra lavoratori delle partecipate campane, in primis dell’Astir spa, disoccupati napoletani, una delegazione di cassaintegrati FIAT e organizzazioni sociali, collettivi territoriali e studenteschi sono scesi in strada a Napoli per rivendicare il mantenimento dei posti di lavoro per chi rischia di perderli (per l’appunto i 458 lavoratori dell’Astir e quelli delle altre partecipate) e la creazione di nuovi per chi non li ha.

corteo-lavoratori-astir-disoccupati

La manifestazione, partita da uno dei palazzi dell’Università Orientale, si è snodata attraverso tutto il centro storico, dando vita a blocchi stradali nei pressi dell’incrocio tra Corso Umberto e Via Mezzocannone e, successivamente, di Piazza Dante.

L’obiettivo era quello di strappare un incontro al presidente della regione Campania, Massimo Caldoro, ma le istituzioni hanno preferito rifiutare questa possibilità.

Ciononostante, i manifestanti hanno proseguito a marciare per le strade, imboccando la Pignasecca e le strade dei quartieri spagnoli per poi ritrovarsi in via Roma e Piazza Trieste e Trento, decisi ad informare e sensibilizzare gli abitanti del quartiere.

Rete Camere Popolari del Lavoro