[Napoli] Protesta degli operatori sociali al World Children Forum

Nella mattinata di Martedì 27, una rappresentanza degli operatori sociali campani ha portato la voce della protesta del terzo settore al Forum mondiale dell'infanzia. Poco dopo i saluti del sindaco De Magistis, infatti, circa trenta lavoratori hanno interrotto la passerella istituzionale riportando l'attenzione sulle reali emergenze sociali della città di Napoli e sui suoi principali responsabili, tra cui figurano senza dubbio le istituzioni locali presenti in sala.

wcf.jpg

Con uno striscione con su scritto "Basta tagli sulla pelle dell'infanzia e di chi lavora" e con diversi cartelli anche in inglese, gli operatori sociali hanno preso la parola raccontando ai relatori stranieri (tra cui Matilda Raffa Cuomo, presidente del Mentoring Italia-Usa che ha organizzato l'evento) dell'azzeramento del Fondo per le politiche sociali, degli enormi ritardi dei finanziamenti alle cooperative per i progetti indirizzati ai minori a rischio, del livello dei servizi assistenziali sempre meno adeguato al disagio sociale presente in Campania.

Qui un video della contestazione

Rete Camere Popolari del Lavoro