Quel Natale sulla torre dei lavoratori Servirail

Ecco un'altra istantanea dal paese reale - che non è quello delle televisioni, dei lustrini, di quella felicità di plastica che, ostentata quanto più disperata, esalta il consumo per coprire i vuoti di questa società. Ecco i tre lavoratori della Servirail, licenziati come altri centinaia da Trenitalia, che "festeggiano" il loro Natale sulla torre su cui sono saliti il 9 dicembre per protesta.

0_242908.JPGSotto, ad aspettarli ed incoraggiarli, i parenti, gli amici, i colleghi, i compagni: una comunità reale, che soffre con loro, che li protegge. Cucinano su fornelli alimentati a gas, bevono un bicchiere di vino per scaldarsi, mettono il cibo in un cesto che sale fin lassù: e insieme al cibo sale anche l'affetto e la speranza. "Sono tutti con noi, anche i pendolari", spiegano dalla torre.

Anche i ferrovieri, che lo dimostrano da quando è cominciata la protesta suonando la sirena dei convogli in partenza e in arrivo. Forse nella lotta è possibile anche trovare una felicità vera.

Servizio RAI sulla protesta dei lavoratori Servirail
Natale, festa sulla Torre per i tre della Servirail (milano.repubblica.it) alcune istantanee

Rete Camere Popolari del Lavoro