[Fincantieri] Bono prova a rassicurare. Ma è davvero convinto che agli operai bastino le parole?

Bono, amministratore delegato di Fincantieri, ci prova. “Nessun cantiere italiano chiuderà”, queste le sue parole. Dovrebbero suonare come una rassicurazione, ma credergli appare impresa ardua. Con il suo piano industriale ha infatti espresso in maniera chiara la volontà di ridimensionare l'impresa cantieristica. A giugno è stato solo grazie alla mobilitazione operaia se si è potuta arrestare la cosiddetta ristrutturazione industriale.

310721-Fincantiere.jpgCol nuovo governo, sapendo probabilmente di poter godere di un ambiente favorevole, Bono ci sta riprovando. A riprova di quanto scriviamo ci sono i circa 2300 lavoratori che saranno presto mandati in cassa integrazione e due grossi, immensi, punti interrogativi affianco ai nomi degli stabilimenti di Sestri Ponente (GE) e Castellamare di Stabia (NA).

Rete Camere Popolari del Lavoro