Natale in occupazione per le operaie della Tacconi Sud

29 donne occupano dal 19 gennaio 2011 una fabbrica a latina, la Tacconi Sud.

La tacconi fa divise militari, tende per la protezione civile, barriere anti-inquinamento, quindi lavora molto anche grazie a commesse dello stato.

operaie_Tacconi.jpgA inizio gennaio 2011 arrivano le lettere di licenziamento e la notizia che la fabbrica chiuderà, a causa di una crisi di liquidità dovuta anche a commesse non pagate.

Il 15 dicembre avrebbe dovuto tenersi l'udienza che, dopo molti rinvii, avrebbe dovuto (almeno nella speranza delle operaie) sancire il fallimento della Tacconi Sud e quindi il suo rilevamento (con conseguente riassunzione delle lavoratrici) da parte di un nuovo padrone. Per un difetto di notifica il tutto è stato rinviato al 9 febbraio, ma nel frattempo sta per scadere l'anno di cassa integrazione di cui ancora per poco beneficiano le operaie.

L'occupazione continua e le operaie con le loro famiglie passeranno il natale nella Tacconi Sud occupata.

Rosa Giancola: resistenza operaia alla Tacconi Sud

da l'isola dei cassintegrati

Rete Camere Popolari del Lavoro