[Barletta] Operaie morte mentre lavoravano a nero in uno scantinato per 4 euro all'ora

barletta2.jpgAntonella Zazza, Giovanna Sardaroj, Matilde Doronzo, Tina Ceci sono morte sepolte sotto una montagna di macerie mentre lavoravano per 4 miseri euro all'ora. 5 le vittime compresa Maria Cinquepalmi, 14 anni, la figlia dei titolari del maglificio. Ancora una volta il lavoro uccide. Ancora una volta a pagare per le inadempienze dei padroni e delle istituzioni sono i lavoratori: nei giorni scorsi erano state segnalate delle crepe nell'edificio, ma dopo un veloce sopralluogo lo stabile era stato dichiarato non pericoloso. E intanto ciò che resta alle famiglie delle vittime sono sollo macerie polverose pronte ad assorbire tutte le loro lacrime. A noi invece resta la frustrazione e la rabbia di una tragedia che si poteva evitare.

Rete Camere Popolari del Lavoro