[Napoli] Gli addetti alle pulizie bloccano i depositi dell'ANM

Il 30 dicembre, per diverse ore i lavoratori della FullClean (una cooperativa che da qualche mese gestisce il servizio di pulizia dei mezzi dell'ANM) hanno bloccato i depositi ANM del “Garittone” a Capodimonte (autobus), di piazza Carlo III (autobus); di San Giovanni a Teduccio (tram), di “Stella Polare” a corso Arnaldo Lucci (filobus).

 

sciopero-pulizie-anm.jpg

La protesta è scoppiata in mattinata, dopo la comunicazione, da parte dell'azienda, di probabili licenziamenti nei prossimi mesi, in linea con i continui tagli al settore del trasporto pubblico.

I lavoratori, che negli ultimi anni passando da una cooperativa all'altra, da un padrone all'altro, hanno visto progressivamente peggiorare le loro condizioni di lavoro, questa volta non hanno però voluto sentire ragioni.
Già recentemente sono stati costretti, per mantenere il proprio posto di lavoro, a firmare un contratto di solidarietà che prevede il taglio del 43% dello stipendio e, a salari più bassi, stanno corrispondendo ritmi e carichi di lavoro sempre più elevati. Più volte, infatti, sia autisti che addetti alle pulizie hanno denunciato quella che ormai è un'endemica carenza di personale.

I presidi sono stati sciolti solo dopo aver ottenuto un incontro al comune di Napoli, con l'amministratore delegato dell'ANM, l'Azienda Napoletana Mobilità che, dal 3 Gennaio, sarà assorbita dall'ATN, l'ennesimo carrozzone tirato sù per continuare ad arricchire manager, burocrati e politicanti... e schiacciare sempre di più chi lavora.

Rete Camere Popolari del Lavoro