[Napoli] Scuole chiuse. Stavolta sono i lavoratori a protestare

Diverse scuole di Napoli e provincia stamattina hanno chiuso i cancelli, anche se questa volta non sono stati gli studenti a deciderne la chiusura.

2013_12_11_scuole_occupate_lavoratori_pulizie.jpg

Infatti  a decidere che oggi fosse un "giorno di festa" sono stati i lavoratori Lsu, che eseguono il servizio di pulizia negli edifici scolastici, che preoccupati per i tagli al personale (in base a quanto hanno riferito i sindacati, i contratti di lavoro non sarebbero stati rinnovati) hanno deciso di occupare contemporaneamente varie scuole (dalle primarie alle medie secondarie).

Le ragioni della protesta riguardano la riduzione delle ore lavorative che rischiano di passare da 36 ore settimanali, per 850€ di stipendio mensile, a 18 ore, per un misero totale di 400€ mensili, andando a colpire ulteriormente dei lavoratori che già normalmente vivono situaziuoni di difficoltà economiche. Basti pensare che nel periodo di inattività scolastica i lavoratori vanno in cassa integrazione per tre mesi...

altri link:
Corriere del mezzogiorno

Il Mattino

Rete Camere Popolari del Lavoro