[Afragola - NA] Lavoratori Leroy-Merlin in sciopero. Contro i festivi lavorativi

Ci eravamo già occupati dei lavoratori Leroy-Merlin di Afragola (Na) che avevano protestato il 1 marzo di quest'anno. Il motivo? Utilizzando il solito ricatto della crisi, soprattutto in un territorio depresso come quello meridionale, la grande catene francese di bricolage, giardinaggio e casalinghi sta cercando di sopprimere le domeniche di festa e di accorciare i turni di riposo garantiti dai contratti. Cioè di fare peggiorare le condizioni contrattuali e di vita dei suoi dipendenti.

b_300_0_16777215_00_images_stories_02_lotte_cosa_si_muove_leroy-merlin-sciopero.jpg
Nonostante le vendite del negozio vadano bene, i lavoratori si trovano infatti a subire pressioni perché l'azienda vuole eliminare una serie di diritti, abbassare il costo del lavoro, eventualmente procedere a ristrutturazioni (cioè licenziamenti e trasferimenti).

Contro questo piano oggi oltre 150 lavoratori sui 180 impiegati di Leroy-Merlin sono di nuovo in sciopero, per tutta la giornata, con presidio sotto il grande magazzino. “Non possiamo più lavorare bene, siamo sfiniti: i turni sono massacranti e la paga è troppo bassa”. A organizzare la protesta, il sindacato di categoria Uiltucs-Uil.

Insomma, un altro caso di quella lotta che attraversa ormai da mesi la Grande Distribuzione, in cui migliaia di lavoratori si stanno mobilitando, soprattutto grazie ai sindacati di base come USB, contro il lavoro nei giorni festivi - è previsto persino il 1° maggio lavorativo! Ormai sappiamo come pesa il lavoro "festivo" nella vita dei dipendenti.

Il caso di Leroy-Merlin non è insomma unico, e non è così isolato: non solo perché in tutta Italia in questi giorni sono previste iniziative su questo tema, ma anche perché ci sono nella sola Campania altri tre punti vendita di Leroy-Merlin, e la stessa sede di Afragola è situata in una delle aree di sviluppo produttivo dell'hinterland napoletano più appetibili sotto il profilo commerciale. Molto vicina a quell'Ikea in cui già siamo stati l'8 dicembre per ricordare che la domenica è il giorno del riposo e non del lavoro!

Vedremo alla lunga chi vincerà!

Rete Camere Popolari del Lavoro