Internazionale

[Cordoba - ES] Nuova offerta Mc Donald’s: tre licenziamenti per “motivi economici”
[Cordoba -  ES] Nuova offerta Mc Donald’s: tre licenziamenti per “motivi economici”

Il 23 Giugno scorso, il McDonald’s de El Brillante a Córdoba (España) ha licenziato tre lavoratori per “motivi economici”... In realtà quello dei motivi economici è solo un pretesto visto che per gli altri dipendenti i carichi di lavoro continuano ad…

Leggi tutto

[Cordoba - Spagna] In lotta contro i licenziamenti di McDonald's
[Cordoba - Spagna] In lotta contro i licenziamenti di McDonald's

Riceviamo e pubblichiamo una corrispondenza del collettivo Barrios Despiertos di Córdoba, sulle lotte contro i licenziamenti di Mc Donald's.Córdoba, Andalucía, Stato spagnolo. Dopo le numerose rappresaglie contro i sindacalisti e i lavoratori Mcdonald’s a Granada, Murcia e in molte altre città dello Stato, arrivano nuovi licenziamenti per i lavoratori del McDonald’s della città cordobesa. Questa volta, l’impresa giustifica i licenziamenti per “giustificato motivo oggettivo” che, grazie alle ultime riforme del mercato del lavoro a livello dello Stato centrale, in ossequio alle direttive dell’UE, permette il licenziamento anche semplicemente in previsione di possibili perdite economiche dell’impresa.…

Leggi tutto

Solidarietà internazionale alla delegata sindacale di Aelia Poland, aeroporto di Varsavia
Solidarietà internazionale alla delegata sindacale di Aelia Poland, aeroporto di Varsavia

L'arroganza dei padroni non ha confini: Aelia, la catena internazionale di negozi "duty-free", parte del gruppo Lagardere che vende merci libere da imposte negli aeroporti di tutto il mondo, ha appena licenziato una dipendente dell'aeroporto di Varsavia, colpevole di essersi battuta per condizioni di lavoro migliori iscrivendosi al sindacato Inicjatywa Pracownicza (iniativa operaia). Anche in Italia conosciamo benissimo storie come questa. Per questo accogliamo e rilanciamo la campagna di solidarietà a cui ci invitano i compagni di IP!…

Leggi tutto

Austerity e povertà in Gran Bretagna: un rapporto sulla “macelleria sociale”
Austerity e povertà in Gran Bretagna: un rapporto sulla “macelleria sociale”

[da lacuocadilenin.noblogs.org] L’austerity, fuori e dentro la zona euro, è l’unica risposta che la borghesia riesce a dare alla crisi. Nella Gran Bretagna (che non è nella moneta unica) una feroce politica di austerity, con tagli al welfare, iniziata dai conservatori guidati da Tatcher, continuata dal laburista Blair, approfondita dall’attuale governo conservatore guidato da Cameron, e promessa dall’ultraconservatore Farage (vincitore delle ultime elezioni europee), si riscontra, negli ultimi 30 anni, un raddoppiamento del numero delle persone che vivono sotto la soglia di povertà. Sabato 21 Giugno si è svolta in Gran Bretagna una grande manifestazione nazionale contro le politiche di austerity. Abbiamo tradotto un articolo che spiega gli effetti sociali di queste politiche di assalto alle condizione di vita dei lavoratori, nella consapevolezza che sono poltiche comuni a tutti i governi borghesi, che non vedono altra soluzione alla crisi se non la compressione del salario, diretto ed indiretto, dei lavoratori, con conseguente peggioramento delle condizioni di vita.

Il governo ha fallito: povertà raddoppiata negli ultimi 30 anni in GB…

Leggi tutto

La Francia si ferma per lo sciopero dei ferrovieri. Vive la gréve des cheminots!
La Francia si ferma per lo sciopero dei ferrovieri. Vive la gréve des cheminots!

a questi link aggiornamenti sullo sciopero- Una corrispondenza dalla Francia (radiondadurto.org)- Francia: sciopero dei ferrovieri al nono giorno, cortei e scontri (contropiano.org)[da lacuocadilenin.noblogs.org] Da una settimana la Francia è ferma: il sito della SNCF, il corrispettivo francese di Trenitalia, accanto ad ogni orario, per qualunque tragitto ricercato riporta la frase “Ne circule pas” (non circola); i sindacati dei ferrovieri, dalla moderata CFDT agli autonomi di SUD, hanno indetto uno sciopero contro la riforma delle ferrovie che sta avendo un’adesione media dell’80%. E che non accenna a placarsi.…

Leggi tutto

[Grecia] Sciopero contro la privatizzazione della compagnia elettrica. Il governo minaccia ritorsioni
[Grecia] Sciopero contro la privatizzazione della compagnia elettrica. Il governo minaccia ritorsioni

In Grecia il governo di Samaras si appresta a privatizzare la compagnia elettrica, la Public Power Corporation (PCC) di cui al momento detiene il 51% delle azioni. Secondo il piano approvato da UE e FMI, l'operazione dovrebbe condurre nel 2015 alla cessione di un'ulteriore 30% della società a privati.…

Leggi tutto

Rete Camere Popolari del Lavoro