[Firenze - 19/05] Zone di Sfruttamento Speciale: proiezioni e dibatitto con i lavoratori di Inicjatywa Pracownicza - Polonia

domenica 19 maggio - ore 15.00
presso il circolo di Quinto Alto, via G.Venni,6, Sesto Fiorentino

ZONE ECONOMICHE SPECIALI
nell'ambito dell'iniziativa del coordinamento diversamente in lotta

Proiezione del film "DELL'ARTE DELLA GUERRA" di Silvia Luzi e Luca Bellino, sulla lotta degli operai INNSE, che nel 2009 occuparono la fabbrica per più di un anno tutelando i macchinari da una sicura delocalizzazione produttiva.

iniziativa-polacchi-fi.jpg

A seguire dibattito con la regista e con gli operai del sindacato polacco Inicjatywa Pracownicza (IP) – Iniziativa Operaia della fabbrica Chung Hong Electronic, situata in una delle Zone Economiche Speciali nei pressi di Wroclaw. In questo caso, a sostegno di una serie di rivendicazioni i lavoratori si sono rifiutati di far funzionare le macchine per decine di giorni. Il padrone ha risposto licenziandone 24. Era dalla ristrutturazione capitalista del 1989 che non si assisteva in Polonia ad una serrata di tale portata.

Alcuni compagni del sindacato spiegheranno perché hanno deciso di scendere in sciopero. I lavoratori raccontano come l’alta disoccupazione della regione li abbia costretti a recarsi giornalmente al lavoro a centinaia di chilometri di distanza. Parlano delle condizioni di lavoro, della rigida disciplina alla catena di produzione, del loro sfinimento e di come cercano di sopravvivere con un salario bassissimo.
Dato che la forza lavoro è in gran parte femminile – le donne spiegano come riescano a gestire il lavoro di produzione e anche quello di riproduzione (della forza lavoro – N.d.T) che da loro ci si aspetta in famiglia.

L'importanza della discussione non risiede solo nello scambio di esperienze di lotta tra lavoratori, ma anche nella comprensione della direzione verso cui il capitale sta cercando di portare il livello di sfruttamento, all'interno della Unione Europea. Un progetto con cui dovremo necessariamente confrontarci anche qui in Italia.

Coordinamento diversamente in lotta - Clash City Workers

Rete Camere Popolari del Lavoro