#15M: Sciopero unitario della logistica

Il mondo della logistica è ancora scosso dal protagonismo e dalla determinazione dei lavoratori. Dopo il ben riuscito sciopero del 22 Marzo 2013, l’assemblea interregionale dei delegati sindacali del S.I. Cobas e dell’A.D.L. Cobas ha proclamato lo stato di agitazione  e un nuovo sciopero unitario di 24 ore indetto per il 15 Maggio a partire dalle ore 6:00.

Ancora una volta, sul piatto c’è il rinnovo del CCNL, scaduto il 31 Dicembre scorso, e lo smantellamento definitivo del sistema delle cooperative, che – in un settore di fondamentale importanza come quello della circolazione delle merci – costringe i lavoratori (per la gran parte immigrati) ad accettare condizioni di lavoro quasi schiavistiche, senza vincoli di orario e senza garanzie salariali.

15 maggio sciopero logistica

A tutto questo i lavoratori si sono opposti in maniera decisa e autorganizzata, scavalcando divisioni etniche e sindacali, inchiodando CGIL, CISL e UIL alle loro responsabilità e rivendicando diritti e dignità.

Invitiamo tutti a seguire le azioni che saranno messe in campo da qui al 15 Maggio e a sostenere e dare visibilità a una lotta che ha già dimostrato di poter conseguire importanti vittorie.

- COMUNICATO SINDACALE DI CONVOCAZIONE DELLO SCIOPERO


diretta sciopero #15M

apriamo questa diretta consigliando un paio di articoli per approfondire il percorso di lotta che negli ultimi anni, partendo dal milanese si è sviluppato nel settore della logistica:
- La lotta ai tempi dell’Ikea. Potere, organizzazione e solidarietà (e, se avete del tempo, tutti gli articoli consigliati alla fine) (clashcityworkers)
- Una questione logistica (Wu Ming per Internazionale)

Valutazioni della giornata con Aldo Milani (Segretario SI Cobas)

ore 14:00 Roma e Milano
Valutazioni della giornata con Guglielmo (SI Cobas)

Valutazioni del coordinamento in sostegno ai lavoratori della logistica



ore 13:00 Veneto - Quello di oggi è il secondo sciopero che è riuscito a bloccare completamente la distribuzione: "ora è il momento di interrogarsi su come allargare questa vertenza e collegarsi con tutte lotte sul territorio nazionale"
Prime valutazioni della giornata (con Gianni Boetto - ADL Cobas)


ore 12:00 Ancona - I lavaoratori della Bartolini, per la prima volta, entrano in sciopero.

ore 11:50 Settala (MI) - Appena terminata l'assemblea. Lo sciopero di oggi ha anche determinato un ulteriore avanzamento sul piano sindacale: alla DHL al Si Cobas è stato riconosiuto il diritto di svolgere assemblee retribuite, in azienda. Questo è un altro piccolo avanzamento, a testimonianza che la lotta di fatto apre sempre nuovi spazi e pone le condizioni perchè si alimenti.
Valutazioni e aggiornamenti con Gino (SI Cobas)


ore 11:30 Bologna - Altissima adesione anche per questo sciopero a Bologna. Dopo i picchetti della prima mattina, è partito un corteo interno all'Interporto che è andato a sanzionare le varie aziende presenti che hanno lotte e vertenze aperte: Gogefin, collegata alla Granarolo, DHL e si muove verso le altre.
Aggiornamenti dal corteo all'interno dell'Interporto (con Eleonora)



ore 11:25 Bologna - Il corteo muove verso la Bartolini


ore 11:00 Marcianise (CE) - Alla Bartolini, dalle 8:00 primo momento di comunicazione coi lavoratori. La notizia dello sciopero è arrivata indirettamente, poichè le aziende e quindi i lavoratori, sapevano che probabilmente non sarebbero arrivate le merci dal Nord e che i camion saliti oggi avrebbero fatto un viaggio a vuoto. Un primo momento di approccio a una situazione lavorativa che in Campania ha una composizione di lavoratori molto diversa da quella finora riscontrata nel resto d'Italia. La comunicazione fatta ha fatto sì che i lavoratori si rendessero conto dei motivi reali del "gap" nelle consegne di oggi e domani e che in Italia ci sono altri lavoratori che si stanno muovendo per il miglioramento delle proprie condizioni lavorative. Denunciata l'assenza di qualsiasi forma sindacale.

ore 11:00 - Aggiormenti in diretta da Milano DHL (con Papis)


ore 10:46 Settala (MI) - Assemblea dei lavoratori della DHL
1settala_15m.jpg

ore 10:43 Bologna - Continua il corteo per l'Interporto, a breve le prime valutazioni e report.
Una prima intervista da Bologna (via radioblackout.org)


ore 10:30 Piacenza - Collegamento con Arafat: altissima partecipazione ai cancelli dell'Ikea. Nel pomeriggio lo sciopero continua.


ore 10:00 - Bologna - Il blocco dell'Interporto procede dalla mattinata. L'assemblea dei lavoratori ha deciso di muovere in corteo.

4bologna_15m.jpg 3bologna_15m.jpg

08:00 Bologna - “Logistica razzista, lavoro da schiavista!”, e poi “sciopero, sciopero, sciopero!”. Il blocco all'interporto di Bologna si fa carico della rabbia dei facchini [ guarda il video dal picchetto ]. Gli interventi al microfono ricordano che il tempo dei soprusi e delle ingiustizie dei padroni è finito [ guarda il video con l'operaio che interviene al blocco ]. A Piacenza 400 facchini di TNT e GLS davanti all'Ikea bloccano gli ingressi della multinazionale. A Settala lo sciopero dei facchini dell'SDA è iniziato in anticipo, alle 23h, in solidarietà ad un facchino colpito da un provvedimento disciplinare. (via infoaut.org)


Aggiornamento nella notte (via globalproject.info):

L'inizio del blocco nella Zona Industriale ha portato al blocco delle attività di numerosi tra i principali corrieri e continuerà fino alla giornata di domani mentre nelle prossime ore inizierà il blocco anche nelle altre città.

00:48 Padova - Continua il blocco della zona industriale
23:45 Padova - I mezzi pesanti sono fermi anche sulle strade vicine a via dell'Industria. #15M
23:37 Padova - Questa notte i corrieri bartolini, dhl, artoni, tnt, ceva, arco sped., sda, fercam, gls non lavorano!

23:31 Padova - Anche in via nuova zelanda ci sono diverse decine di camion fermi
23:20 Padova - Continuano i blocchi in via inghilterra, diverse decine di camion fermi
22:51 Padova - In tanti stanno raggiungendo il blocco stradale in via dell'Industria. La fila di camion fermi sulla strada si allunga

La lotta è per smantellare il sistema della logistica, spiega Mubarak Adl-Cobas


22:33 Padova - La notte sarà lunga. Si gioca a pallone mentre il blocco continua
22:26 Padova - Interventi dei lavoratori e musica si alternano dal sound system al blocco della logistica in via dell'Industria #15.

Le ragioni dello sciopero spiegate da Gianni Boetto Adl-Cobas

21:57 Padova - Sullo striscione che blocca via dell'Industria la scritta: 15/5 sciopero della logistica contro il caporalato e la truffa delle cooperative
21:55 Padova - Al blocco altri cartelli recitano "basta con i cambi di appalto" "contro la schiavitù delle cooperative"

21:09 Padova - inizia lo sciopero della logistica. Presidio in via Inghilterra. #15m #adlcobas

L’assemblea interregionale dei delegati sindacali S.I. Cobas e A.D.L. Cobas riunitisi il 19 aprile a Bologna, in relazione alla vertenza sul rinnovo del CCNL di settore (trasporto merci e logistica) scaduto il 31/12/12 e alle condizioni lavorative effettivamente esistenti nei vari magazzini, rivendicano l’applicazione di medesime condizioni contrattuali indipendentemente dalla committenza di riferimento e dalla cooperativa/società di appartenenza.
La difesa della condizione e del salario degli operai passa attraverso l’unità dei lavoratori e la piattaforma elaborata dalle nostre OO.SS. sintetizza gli obiettivi sindacali di settore.
Al silenzio delle controparti riguardo la nostra piattaforma e le nostre richieste d’incontro, l’assemblea decide formalmente l’immediata apertura dello stato di agitazione in tutti i magazzini con iniziative sindacali senza preavviso nei  tempi e nei modi che i lavoratori riterranno più opportune e l’indizione di 24 ore di sciopero unitario da effettuarsi a partire dalle ore 6:00 di mercoledì 15 maggio 2013.

Bologna, 19 aprile 2013
S.I. Cobas / ADL Cobas

Rete Camere Popolari del Lavoro